Home security 2019. Parola d’ordine sicurezza integrata

Home security 2019. Parola d’ordine sicurezza integrata

Dic 07, 2018

Il mondo dell’home security si sta evolvendo sempre più verso una sicurezza integrata.
Prima di scoprire di cosa si tratta, è necessaria una panoramica generale.

La sicurezza è una delle dimensioni più importanti della vita individuale e collettiva. Ne abbiamo parlato in uno dei primi articoli dedicati alla sicurezza della persona, e siamo sempre più consapevoli di quanto essa sia un bene ad alto valore sociale che deve essere garantito.

Sentirsi sicuri a casa come in in città, nei luoghi pubblici come sul posto di lavoro, resta un valore fondamentale per gli italiani.

Lo confermano le statistiche.
I dati del 1°Rapporto Censis 2018 Sicurezza in Italia hanno infatti mostrato un aumento della percezione di “insicurezza” tra gli italiani: ⅔ degli italiani non si sente sicuro in casa propria!

La reazione a tutto questo è la più ovvia: la corsa ai “ripari”.

In Italia lo scorso anno sono stati investiti oltre 18 miliardi di € in sistemi di sicurezza attivi – antintrusione, videosorveglianza, controllo degli accessi – associati a sistemi di sicurezza passivi (tutti gli elementi meccanici in grado di creare ostacoli fisici all’effrazione come grate, porte blindate e serramenti).

Fino a 10 anni fa solo il 55% degli italiani possedeva un sistema di sicurezza, mentre oggi la percentuale è salita oltre il 75%.

Home security: Verso una sicurezza sempre più integrata

Il mercato della security si evolve sempre di più a livello tecnologico.

Le nuove frontiere sono rappresentate da: intelligenza, integrazione, convergenza e interconnessione. Si parla infatti sempre più di sistemi di sicurezza integrata che rientrano nel concetto di sicurezza 4.0.

La richiesta arriva direttamente dall’utente finale che vuole avere la possibilità di gestire la propria casa, e i propri impianti, in modo semplice dal proprio device. In una parola sola: smart!

Riesci a immaginare dei sistemi di sicurezza integrata in grado di parlare la stessa “lingua” e che dialogano in tempo reale?
Sembra fantascienza ma è realtà!

Nei prossimi articoli esploreremo questa nuova dimensione tra smart home e Iot.