L’importanza della sirena d’allarme: una guida alla scelta.

L’importanza della sirena d’allarme: una guida alla scelta.

Ago 22, 2018

Il mercato offre numerose soluzioni per la sicurezza della propria casa, più o meno sviluppate. Indipendentemente dal prezzo, tecnologie e funzionalità, i componenti di un sistema dall’allarme sono: la centrale, i sensori e contatti magnetici, le sirene e uno o più dispositivi di comando.

In generale i dispositivi si dividono in due categorie principali: rilevazione e segnalazione.

In questa sede ci focalizzeremo sulla seconda tipologia: la sirena d’allarme.
Spesso considerate non più di un semplice accessorio, la sirena d’allarme è in realtà un elemento fondamentale. Si occupa di allertare (con segnali acustici e/o ottici) chi è nelle immediate vicinanze, del pericolo di furto in atto. Si dividono in due tipologie a seconda della posizione in cui vengono installate: da interno e da esterno.

La sirena da interno è un componente di piccole dimensioni, la cui funzione è quella di agire in modo psicologico sul malintenzionato. Nello specifico ha il compito di stordire e disorientare l’intruso tramite un suono di alta intensità, e portarlo alla fuga.

Quando si installa una sirena da interno è importante seguire alcune regole:
– non installarla vicino alla centrale, il malintenzionato potrebbe cercarla per spegnerla e in questo modo sarà condotto al cuore del sistema;
– posizionala in un punto nascosto, in tal modo sarà più difficile da trovare;
– installala in un punto risonante, così facendo il ladro non capirà da dove proviene il suono;
– installa due sirene, aggiungere una sirena significa circondare il malintenzionato e disorientarlo più facilmente.

La sirena da esterno è un componente che serve a tradurre in suono gli allarmi generati dagli altri componenti del sistema. Il loro ruolo è quello di spaventare i potenziali intrusi ma soprattutto allertare i vicini. Questo avviso deve essere ritenuto affidabile dal vicinato, quindi deve verificarsi sono in caso di vera necessità. I falsi allarmi sono nemici della nostra sicurezza!

Data l’importanza di questo accessorio, l’aggiornamento sulle nuove proposte di mercato e l’acquisto da produttori certificati sono passi fondamentali per orientarsi in fase di scelta.

Scopriamo insieme le caratteristiche fondamentali che deve avere una sirena d’allarme per risultare un efficace strumento di difesa.
1. Presenza di circuiti tamper per evitare la rimozione della sirena dal muro e l’apertura del coperchio per il sabotaggio;
2. Sistema anti-shock e anti-rottura, che permette l’avvio tempestivo dell’allarme in seguito ad un urto;
3. Sistema anti-schiuma contro i tentativi di silenziare la sirena con schiumogeni, meglio se a doppia tecnologia per evitare i falsi allarmi;
4. Sistema anti-perforazione per evitare i tentativi di trapanamento della scheda elettronica:
5. Alta potenza sonora della tromba, per una resa acustica di allarme elevata:
6. Suono di allarme programmabile in termini di temporizzazione e tipo di suono, che consente di identificare facilmente la provenienza dell’allarme, nel rispetto del vicinato;
7. Lampeggiante a LED per la segnalazione di impianto acceso e allarme, per aumentare la funzione deterrente;
8. Auto-test della scheda elettronica e verifica della capacità e della resistenza interna della batteria per assicurare sempre un corretto funzionamento del dispositivo;
9. Led per la segnalazione delle anomalie che permette un’individuazione immediata e precisa del tipo di guasto;
10. Resinatura del circuito elettronico per un perfetto funzionamento anche in presenza di condizioni climatiche sfavorevoli.

Le sirene di Venitem possiedono tutte queste caratteristiche tecniche ma oltre alla tecnologia c’è di più! I prodotti Venitem riescono a combinare funzionalità tecniche a design ed estetica, diventando dei veri e propri complementi d’arredo. Dedicheremo il prossimo articolo all’importanza del design e del made in italy nel settore tecnologico.
Continuate a seguirci!

sirena d'allarme